Il vice mister Redolfi presenta Parma-Samb: “Sarà una partita bella da giocare. Da vincere, perché c’è da fare festa per una stagione straordinaria e per mantenere un lumicino di speranza per lo Scudetto”

Collecchio, 21 Maggio 2016 – Al termine della seduta mattutina di rifinitura a porte chiuse, al Centro Sportivo di Collecchio, oggi, il vice di mister Luigi Apolloni, Bruno Redolfi, che in panchina sostituirà il nostro allenatore, squalificato per due turni, ha presentato la sfida di Poule Scudetto con la Sambenedettese in programma domani, domenica 22 maggio, allo stadio Ennio Tardini (fischio di inizio: ore 16):

Prima di presentare la partita, volevo dire che mi dispiace per Gigi. Da un certo punto di vista sono contento che mi capiti di andare in panchina per guidare il Parma. E’ un po’ un mio sogno che si avvera. Mi dispiace, perchè Gigi meritava, dopo quest’anno, di esserci in quella che speriamo non sia l’ultima davanti ai suoi tifosi dopo questo grande risultato che abbiamo raggiunto. Lui per noi è una guida. Ci teneva a stare in panchina in questa gara. Spero che la squadra faccia una grande partita per lui. Colgo l’occasione per ringraziare tutto lo staff con cui abbiamo lavorato e grazie al quale abbiamo vinto il campionato. Ermes Fulgoni, Christian Freghieri, Paolo Giordani, Hiroshi Komatsuzaki, Giulio Pasta, Raffaele Ballini, Michele Toma, Andrea Zanrè, Giorgio Balotta, e tutti quelli che lavorano con noi. Oggi qui io rappresento un po’ tutti loro. Ci tengo a dirlo. Per quanto riguarda la partita, sarà una gara importante. La giochiamo davanti ai nostri tifosi ed è fondamentale perchè arriva dopo l’unica sconfitta raccolta quest’anno. Con il Gubbio è stata una sconfitta maturata in modo particolare. Sono sicuro che se giochiamo altre cento volte la gara contro il Gubbio la vinciamo cento volte. Ci sono state anche disattenzioni in fase difensiva, che coinvolgono tutti i reparti, che difficilmente abbiamo fatto durante l’anno. Può capitare perchè il nostro campionato è stato importante, e probabilmente ha succhiato molte energie a livello mentale. Volevamo vincere il campionato ed eravamo il Parma e dove andavamo dovevamo mantenere una tensione altissima. Abbiamo ancora qualche lumicino di speranza. Ci crediamo, ci siamo preparati per questo. Al di là di tutto, speriamo di fare un’ottima prestazione e di mantenere viva la possibilità di giocarci lo Scudetto. Affrontiamo una squadra simile al Gubbio, con carattere e giocatori di categoria che abbiamo studiato. Una squadra che avrà la forza dei tifosi al seguito. Noi avremo i nostri, che sono unici. Sappiamo cosa significa. Sono partite belle da giocare, perchè non hai l’assillo della vittoria a tutti i costi. Il campionato è già vinto e sono gare in cui puoi mettere in mostra le tue qualità. In queste ultime gare avremmo voluto avere tutta la rosa a disposizione, ma abbiamo avuto degli infortuni importanti. Tornano a disposizione Lauria e Saporetti. Abbiamo più armi a disposizione da poterci giocare. Un’idea di massima su come affrontare la Sambenedettese già c’è. Il gruppo ha dimostrato di fare bene, ha fatto un grandissimo campionato, poi non so se tutti saranno confermati, non è il mio compito dirlo. La squadra ha elementi al suo interno che possono fare la categoria di Lega Pro”.