Saporetti, al ritorno dal lungo infortunio: “Grazie a compagni, Giordani e famiglia è stato un calvario piacevole. Sto bene, ma mi manca il ritmo gara. Domenica dobbiamo solo vincere e sperare”

Collecchio, 19 Maggio 2016 – Al Centro Sportivo di Collecchio, oggi, ha parlato il difensore Under Lorenzo Saporetti, che, a tre mesi e mezzo dal suo infortunio, è tornato ad allenarsi completamente in gruppo da ieri e nella partita ‘dimostrativa’ odierna con la Nazionale Trapiantati ha giocato tutti i settanta minuti:

Siamo stati contenti di ospitare questi ragazzi della Nazionale Trapiantati. E’ sempre piacevole partecipare a queste iniziative. Sto bene. Le sensazioni sono positive. Sto rientrando piano piano. Questa è la prima settimana che faccio interamente con il gruppo. Per ora sono contento. Domenica con la Sambenedettese per la Poule Scudetto, dobbiamo solo vincere e sperare. Atleticamente sto bene. Ho lavorato per due mesi con Paolo Giordani, il preparatore dei giocatori infortunati, che ringrazio per avermi aiutato a recuperare. La partita però è un’altra cosa. Questo è un periodo felice, perché sto tornando dopo un lungo infortunio. Sicuramente il momento più difficile è stato quando facevo fatica a muovere la gamba, mi faceva davvero male. Mi sono stati accanto i compagni e la mia famiglia. Tutto sommato il recupero è stato piacevole. Per l’anno prossimo, se resterò o meno, si vedrà. Ancora non si sa nulla. Ovviamente, però, spero di restare a Parma”.