Crociati

Sereni, al primo gol in maglia crociata: “E’ il più bello, perché è arrivato dopo un anno in cui l’ho cercato. Ho superato tante difficoltà, il fascino del mio percorso è pure il viaggio”

Parma, 1 Maggio 2016 – Marcello Sereni, dopo pochi istanti che è subentrato al compagno Pasquale Mazzocchi, ha siglato il suo primo gol con la maglia del Parma Calcio, tanto inseguito per un’intera stagione, mettendo il sigillo al successo dei crociati sul Bellaria Igea Marina e fissando il risultato sul 3-0:

Ho sempre detto che segnare è una gioia. In ogni partita tutti gli attaccanti cercano di farlo, perché alla fine contano i gol. È bello per la squadra che sta vincendo il campionato, ma oggi sono contento per me stesso, perché lo desiderato a lungo. Il mio salto di qualità è stata la convinzione mentale e la fiducia che ho acquisito qui a Parma. Mi permette di giocare tranquillo ogni pallone. Alla fine il calcio è un gioco. Dobbiamo allenarci e lottare per divertirci e far divertire i nostri tifosi. Io gioco sempre con me stesso. Ho superato tante difficoltà. Il bello del mio percorso è anche il viaggio. Questo gol è stato più bello, perché è arrivato dopo tanto che lo cercavo. M tengo la gioia e gli aspetti positivi. La squadra costruita qui a Parma rispecchia il livello della società che c’è dietro. Sicuramente il divario con le altre c’è, ma non è mai stato facile vincere. Alcune partite le abbiamo pareggiate, altre abbiamo rischiato di perderle. L’importante, però, è stato come abbiamo affrontato questo campionato, che si è concluso nel migliore dei modi per la società e per la città. La mia stagione è stata difficile, me l’aspettavo diversa. Sono giovane e vorrei sempre dare il massimo. La carriera di un giocatore ha anche questi momenti. Si può uscire lavorando con serietà. Se adesso sono qui, vuol dire che qualcosa di buono ho fatto”.